Utenti Online

No

Messaggi Privati

Non sei identificato sul sito.

Banner

Escono le OpenGL 3.1 e OpenSLES 1.0

Stampa E-mail
(0 voti, media 0 di 5)
Scritto da Veleno77   
Le OpenGL si aggiornano alla versione 3.1, una aggiornamento in parte dovuto per implementare GLSL 1,40 che rende un miglior accesso alle nuove tecnologie hardware, in modo da migliorare da una parte la programmabilità e dall'altra le prestazioni. A darne l'annuncio è proprio Khronos Group che ha in mano lo sviluppo delle librerie OpenGL.Oltre ad annunciare le OpenGL 3.1, la Khronos Group ha inoltre annunciato il rilascio di OpenSLES 1.0. OpenSL mira a fornire una specifica per i dispositivi mobili ed embedded di elaborazione audio. OpenSL ES 1.0 è descritto come un cross-platform C-API che introduce funzionalità ad alte prestazioni  e a bassa latenza per dispositivi mobili ed embedded. Tra le sue caratteristiche troviamo l'audio 3D posizionale 3D ed il supporto per i led.. Inoltre si parla che si comincia a lavorare anche per un ulteriore sviluppo delle OpenCL. Continuate a leggere per vedere cosa c'è di nuovo nelle OpenGL e per quali traggo uno spezzone dall'articolo originale di Hardware Upgrade..
Tratto dall'articolo originale.

-Texture Buffer Objects: un nuovo tipo di texture che mantiene un array monodimensionale di texel di uno specifico formato, permettendo l'accesso tramite uno shader ad array di grosse dimensioni, caratteristica molto importante per una ampia varietà di applicazioni GPU compute
-Signed Normalized Textures: nuovo formato integer texture che rappresentano un valore nel range [-1.0,1.0]
-Uniform Buffer Objects: permette il rapido swap di blocchi uniform per un controllo flessibile delle pipeline, un rapido aggiornamento dei valori uniform, e per la condivisione dei valori uniform per i program objects.
-More samplers: almeno 16 texture image units devono essere accessibili ai vertex shader in aggiunta alle 16 per le quali l'accesso è garantito ai fragment shader.
-Primitive restart: per riavviare facilmente una primitiva di esecuzione, utile per disegnare in modo efficiente una mesh con molti triangle strips.
-Instancing: la possibilità di disegnare più volte oggetti riutilizzando i vertex data per ridurre i dati duplicati ed il numero di chiamate alle API.
-CopyBuffer API: copie accelerate da un buffer object ad un altro, utile per molte applicazioni incluse quelle che condivido i buffer con Open CL 1.0 per le applicazioni di visual computing avanzato.

Con questo nuovo aggiornamento si crea la base sia per la programmazione ed lo sviluppo di software più performante , sia di poter sfruttare in modo migliore l'hardware recente, da notare che la compatibilità con le vecchie versione è mantenuta tramite una patch esterna, questo è un dato importante poichè segna un distacco dalle vecchie versioni, giudicato da molti la palla al piede per lo sviluppo di queste librerie, ma allo stesso tempo è possibile reintegrarne la retro-compatibilità aggiungendola a parte. Non ci resta che aspettare che i nuovi driver supportino in modo completo questa nuova versione