feed image
feed image
feed image
feed image
feed image

Utenti On-Line

Total: 69
Members: 0
Guests: 69
No members online
JoomlaWatch Stats 1.2.7 by Matej Koval

Countries

92%ITALY ITALY
3.7%UNITED STATES UNITED STATES
1%SWITZERLAND SWITZERLAND
0.5%GERMANY GERMANY
0.4%UNITED KINGDOM UNITED KINGDOM

Statistiche

Visitse [+/-]
Oggi:
Ieri:
2 giorni fa:
101
138
178

-40
Questa Settimana:
Scorsa Settimana:
2 Settimane fa:
1152
1133
1111

+22
Questo Mese:
Mese Scorso:
2 Mesi fa:
4057
4692
3890

+802
2009:
2008:
15161
13451
+1710

Media Giorno
Questa Settimana:
Scorsa Settimana:
2 Settimane fa:
144
161.9
158.7
-17.9
+3.2
Questo Mese:
Mese Scorso:
2 Mesi fa:
156
156.4
129.7
-0.40000000000001
+26.7
2009:
2008:
53.5
36.9
+16.6

Totale
Totale 28 612

Ultime Uscite

CentOS

Versione Stabile
Versione 5.3 Aprile 2009
Installazione : Grafica
Desktop predefinito : GNOME 2.16
Gestore dei pacchetti : RPM
Pacchetto d'ufficio : Open Office 2.4
Architettura: i386, x86_64
File system : ext3, ReiserFS, XFS
Kernel : 2.6.18

Versione 4.7 Settembre 2008
Desktop predefinito : GNOME 2.8.0
Gestore dei pacchetti : RPM
Pacchetto d'ufficio : Open Office 2.4
Architettura: i386, ia64, ppc, s390, s390x, x86_64
File system : ext3, ReiserFS, XFS
Kernel : 2.6.9

Distribuzioni live

Stampa E-mail
(0 voti, media 0 di 5)
Scritto da Veleno77   

Con il termine "Distribuzioni Live" si intendono tutte quelle distribuzioni realizzate appositamente per questo scopo. Molte distribuzioni fanno uso di un avvio al Boot come Live, ossia che possono avviare un sistema perfettamente funzionante e che giri solamente in Ram senza dover installare nulla. Questa modalità è ormai ampiamente usata e serve principalmente per due motivi.

  1. Principalmente come scopo illustrativo, nel quale ci si può rendere conto di come sia la distribuzione che si avvia e di come funzioni, un modo anche pubblicitario, se vogliamo, per far conoscere un sistema GNU/Linux a chi lo sta utilizzando.
  2. Secondariamente, ma aspetto molto più importante, dalla modalità Live ci si può rendere conto sin da subito sul reale supporto hardware che una distribuzione può o meno avere, quindi possiamo sapere se la nostra scheda video o la nostra scheda di rete funzionino a dovere. C'è da considerare che il supporto hardware è principalmente relegato al Kernel Linux, ciò che però può cambiare da una distribuzione ad  un altra è come esso viene "patchato" ed ad altri tool o script scritti appositamente che ne migliorano il riconoscimento hardware.

In questa categoria però vengono prese in considerazione quelle distribuzioni che sono state sviluppate appositamente per questa modalità, il costruire un sistema apposito per un ambiente live è molto diverso dal poterne implementare tale opzione in un sistema che poi dovrà essere installato su disco rigido. La necessità di dover lavorare in ram e tramite il supporto ottico pone la creazione di specifici script, tool e vei e propri file system che debbono lavorare nel miglior modo possibile in questa modalità.

Per fare un esempio pratico avviare da live Ubuntu, Fedora o Mandriva ....  è un buon modo per testarne le funzionalità in previsione di una installazione, ma se ne sconsiglia un utilizzo massiccio lavorativo, poiché noteremo in breve tempo che esso sarà più lento (poichè gira sfruttando la ram) e che non potremmo usufruire di molti programmi di ufficio o di altri software. Usare invece Knoppix che è stata creata appositamente per questa modalità è tutto un altro discorso, potremmo infatti lavoraci molto a lungo, in base alle nostre esigenze, senza perderne in velocità e reattività ed inglobando tutto un parco software pronto all'uso.



Condividi questo articolo con il tuo Social Bookmark
Reddit! Del.icio.us! Mixx! Free and Open Source Software News Google! Live! Facebook! StumbleUpon! Yahoo! Free Joomla PHP extensions, software, information and tutorials.
 
Banner